Proteasi alcalina AP-200a (numero CAS: 9014-01-1)

Proteasi alcalina

Vuoi comprare Proteasi Alcalina all’ingrosso? Enzymes.bio è un fornitore all’ingrosso di enzimi a prezzi competitivi. Come produttore, offriamo una varietà di prodotti enzimatici..

Proteasi alcalina AP-200a Descrizione

L’enzima proteasi alcalina (numero CAS: 9014-01-1) AP-200a è un enzima alimentare prodotto dalla fermentazione sommersa di Baclicus lincheniformis che idrolizza le proteine delle macromolecole e le rompe in aminoacidi liberi o peptidi.

Alcalina Proteasi Eenzima AP-200a Caratteristiche

ArticoliSolido
Aspetto fisicoPolvere da giallo chiaro a marrone chiaro
Densità≥80% (dimensione della maglia 40)
pH effettivo6.0-12.0
pH ottimale9.0-9.5
Temperatura effettiva40-60℃
Temperatura ottimale50-55℃
Perdita a secco≤10%

Caratteristiche

  1. Una serina endo-proteinasi, può idrolisi della macro-molecola proteica in poli-peptidi e aminoacidi.
  2. L’attività della proteasi alcalina è attivata facilmente dallo ione metallico Ca2+, Mg2+, Zn2+, Fe2+, è insensibile all’EDTA, ai metalli pesanti e ai reagenti sulfidrilici,
  3. Il centro di attività comprende la serina, quindi il reagente che agisce sull’alogenuro di solfonile può rendere l’inattivazione della proteasi alcalina.

Applicazioni

Industria alimentare: Usato nell’idrolisi delle proteine animali e vegetali e delle proteine dei frutti di mare in idrolizzati pieni di polipeptidi o amminoacidi dal sapore unico, producendo così prodotti di condimento corrispondenti.

A seconda dei diversi tipi di substrato e delle diverse concentrazioni di substrato, il dosaggio di proteasi alcalina raccomandato è di 1 ‰ – 3 ‰. Per rendere il prodotto combinato con il substrato rapidamente. Si raccomanda di scioglierlo prima in acqua di lavorazione e poi di aggiungerlo.

Specifiche tecniche

  • Sigillato in un sacchetto interno in foglio di alluminio, con un barile esterno in carta
  • Peso netto 1kg:20 sacchi per secchio.

Stoccaggio

Trasportare e conservare in luogo fresco e asciutto ed evitare l’esposizione diretta alla luce del sole o all’umidità. Immagazzinato al di sotto di 25℃ in confezione originale sigillata, l’attività dell’enzima solido rimane stabile per un periodo fino a 18 mesi, per una durata di conservazione più lunga si prega di tenere sotto i 4℃.

Durante lo stoccaggio e l’uso, evitare il contatto con ioni metallici pesanti (Fe3+, Cu2+, Hg+, Pb+) e ossidante.

Dopo l’uso, assicurarsi che la confezione sia sigillata se non è stata completamente utilizzata.

Precauzioni

La proteasi alcalina è una proteasi non tossica, ma il contatto prolungato può irritare la pelle e gli occhi. La polvere può causare sensibilizzazione se inalata. Si prega di prendere precauzioni per evitare il contatto diretto con il prodotto. Risciacquare abbondantemente con abbondante acqua calda e sapone in caso di contatto con la pelle, consultare un medico in caso di irritazione polmonare. Durante l’operazione si consiglia di indossare una maschera di garza e una mascherina.