Proteasi Enzima BHP-50 (numero CAS: 9068-59-1)

Enzimi Protettivi

Proteasi Enzima BHP-50 DESCRIZIONE

Proteasi Enzima BHP50 (numero CAS: 9068-59-1) è una proteasi ottenuta da Bacillus subtilis mediante fermentazione profonda e purificazione. Questo enzima è utilizzato specificamente per ridurre il tempo di riposo dell’impasto, migliorare l’estensibilità dell’impasto e la manipolazione dell’impasto in biscotti e cracker.

SPECIFICAZIONE

Proprietà specifiche
Descrizione visivaPolvere da grigio a marrone chiaro
OdoreTipico odore di fermentazione
Perdita all’essiccazione≤ 10%
Metalli pesanti
Pb≤ 5,0 mg/kg
Come≤ 3,0 mg/kg
Specifiche microbiologiche
Conteggio totale delle piastre≤ 5×104 CFU/g
Coliformi≤ 30 CFU/g
E.coli≤ 10 CFU/g
SalmonellaNon rilevato / 25g

APPLICAZIONE

  • Ridurre i tempi di riposo.
  • Migliorare l’estensibilità dell’impasto.
  • Migliorare la manipolazione dell’impasto.

DOSAGGIO

  • 10-100 ppm (1,0-10,0g/100kg di farina)
  • Il dosaggio ottimale deve essere determinato con baking test

PACCHETTO

20Kg/barile

CONSERVAZIONE

Deve essere conservato in un luogo asciutto e al riparo dalla luce del sole al di sotto dei 25°C. La durata di conservazione è di 24 mesi e può essere prolungata mediante refrigerazione a 5°C.

SICUREZZA E PRECAUZIONI

Gli enzimi sono proteine. L’inalazione di polvere può causare reazioni allergiche in individui sensibilizzati. Alcuni enzimi possono irritare la pelle, gli occhi e le mucose in caso di contatto prolungato. Per coloro che sono sensibili alla polvere enzimatica, indossare una tuta da lavoro con maschere antipolvere e guanti. In caso di contatto accidentale con la pelle o con gli occhi, sciacquare immediatamente con abbondante acqua.

Ulteriori informazioni

  • Le proteasi sono tradizionalmente usate per trattare l’impasto “ammaccato”, che è fatto con farine troppo forti e troppo elastiche.
  • Lo scopo dell’aggiunta di proteasi è quello di migliorare la flessibilità, le proprietà di manipolazione dell’impasto e la lavorabilità a macchina dell’impasto.
Gli effetti funzionali degli enzimi proteolitici sono:
  • Riduzione del tempo di impasto
  • Miglioramento della lavorabilità della pasta di cellulosa
  • Migliore ritenzione di gas grazie ad una migliore estensibilità
  • Miglioramento del flusso della pentola nella produzione di rotoli e panini
  • Miglioramento della struttura della briciola
  • Miglioramento dell’assorbimento dell’acqua
  • Miglioramento del colore e del gusto
  • Vengono utilizzati
    – Per ridurre la viscosità delle sospensioni di farina di cereali
    – Per evitare controlli durante la cottura dei biscotti
    – Per ritardare la sigillatura delle briciole dei dolci
  • Uso di proteasi alcaline termostabili intermedie
    – Dire l’effetto sulla morbidezza
    – Rallentare la durezza delle briciole
    – Questo prolunga la durata di conservazione.
  • Proteasi specifiche possono essere utilizzate anche per migliorare il gusto dei dolci.
Save & Share Cart
Your Shopping Cart will be saved and you'll be given a link. You, or anyone with the link, can use it to retrieve your Cart at any time.
Back Save & Share Cart
Your Shopping Cart will be saved with Product pictures and information, and Cart Totals. Then send it to yourself, or a friend, with a link to retrieve it at any time.
Your cart email sent successfully :)

Torna su