Enzimi per la lavorazione della pelle

Quali sono le funzioni degli enzimi per la lavorazione della pelle?

Cercate i produttori di enzimi per la pelle? Siamo un produttore di enzimi che fornisce prodotti enzimatici di alta qualità a prezzi competitivi.

Secondo i ricercatori, alcuni enzimi, amilasi, proteoglicani possono rompere efficacemente come la calce. Hanno terminato il processo di fabbricazione del cuoio trattando la pelle con agenti concianti chimici o vegetali e hanno ottenuto pelli che erano morbide come quelle trattate con la calce. Inoltre, si dice che il processo di concia enzimatica che utilizza amilasi disponibili in commercio sia costoso quanto il processo puramente chimico.

Maggiori informazioni sugli enzimi per la lavorazione della pelle

Enzimi per la lavorazione della pelle
Enzimi per la lavorazione della pelle

Le donne indiane e le donne eschimesi hanno masticato dolcemente i bordi delle pelli di foca fin dai tempi antichi per rendere la pelle più facile da cucire. Ora i ricercatori indiani hanno scoperto che gli enzimi, come quelli che si trovano nella saliva, aiutano anche nella concia industriale. Possono sostituire un importante passaggio chimico e rendere l’intero processo molto più ecologico a costi simili.

I ricercatori indiani usano catalizzatori biologici per trasformare le pelli animali in pelle. I catalizzatori “verdi” corrispondono agli enzimi della saliva e si dice che dimezzino gli effetti dannosi per l’ambiente durante il processo di concia. Come riportato dalla rivista specializzata Nature, i produttori di pelle hanno migliorato il processo, ma alcuni passaggi come la “calcinazione”, dove l’aggiunta di calce e composti di zolfo scioglie il pelo dalla pelle, o il “decapaggio” e “pickling”, dove la pelle viene preparata per la concia con acido e sale, sono ancora considerati tossici.

L’immersione delle pelli animali in pesanti composti di zolfo produce gas di fermentazione e la calce lascia fanghi tossici. In alcune parti del mondo, gli enzimi sono già utilizzati come alternativa per la depilazione. Il Central Leather Research Institute di Chennai ha scoperto che gli enzimi sono un sostituto della calce nel processo di decapaggio. Il decapaggio avvia un’ulteriore decomposizione della pelle da parte degli enzimi al fine di rompere maggiormente la struttura delle fibre per il successivo processo di concia. Con il decapaggio la pelle è resa più elastica e voluminosa perché le combinazioni proteina-carbonio (proteoglicani) si rompono e rimangono solo le fibre di collagene.

Torna su