Enzima lipasi in vendita

Vuoi acquistare l’enzima lipasi all’ingrosso? Enzymes.bio è un fornitore all’ingrosso di enzimi a prezzi competitivi. In qualità di produttore, offriamo una varietà di prodotti enzimatici.

DESCRIZIONE

Le lipasi (Numero CAS: 9001-62-1) utilizzate per l’ industria della panificazione sono entrambe ottenute dal miglior ceppo attraverso la fermentazione sommersa e la tecnica di estrazione.

UTILIZZO

Campo di applicazione

Adatto per la macinazione della farina e l’additivo per la farina del pane.

Applicazione di lipasi

Everyone loves to eat freshly baked, warm bread. But what about the people who make it? For those breaking their backs flipping dough and kneading with wheat flour, it may be time to let the baking lipase enzyme do all of the work for them. It is made submerged fermentation of Aspergillus niger and helps baking industry professionals by giving their dough handling properties a boost, strengthening gluten strands, and giving that perfect crumb texture!

Se stai cercando un enzima in grado di esaltare il sapore dei prodotti caseari, allora la lipasi 20.000U/g è il prodotto che stai cercando. Questo perché esalta il sapore del formaggio e allo stesso tempo abbatte grasso e proteine.

Le molecole di grasso sono davvero testarde! Non solo si aggrappano strettamente l’uno all’altro, ma sono anche grandi. Questo rende difficile per te scomporli rapidamente, per non parlare del fatto che le tue cellule adipose si reintegrano costantemente. Se stai cercando una via d’uscita da quella situazione frustrante, allora questo enzima lipasi acida è esattamente ciò di cui hai bisogno!

Gli enzimi lipasi sono un enzima presente in natura che serve ad abbattere i grassi nei mangimi. Facilitando la digestione e l’assorbimento dei nutrienti, la lipasi del bestiame consente un aumento dei tassi di conversione del mangime tra gli animali, facendo risparmiare denaro agli agricoltori! La lipasi è una soluzione ecologica perché favorisce il riciclo delle risorse naturali utilizzate nella sua produzione.

CONSERVAZIONE

Trasportare e conservare in un luogo fresco e asciutto ed evitare l’esposizione diretta alla luce solare o all’umidità. Conservato a una temperatura inferiore a 25 ℃ nella confezione originale sigillata, l’attività dell’enzima solido rimane stabile per un periodo fino a 24 mesi. La durata di conservazione può essere estesa se conservata a 5 ℃.

Maggiori informazioni sull’enzima lipasi

  • Una lipasi specifica migliorerebbe le proprietà di manipolazione dell’impasto, la forza e la stabilità dell’impasto, la lavorabilità dell’impasto e la molla del forno.
  • Migliora inoltre la struttura della mollica e il bianco.
  • Si dice che l’uso nella cottura sia un’alternativa agli esaltatori di pasta chimica e agli emulsionanti.
  • La lipasi aumenta anche la pressione superficiale delle celle a combustibile, con conseguente migliore distribuzione delle celle a combustibile più piccole e meglio tollerate.
  • Il risultato è una struttura della briciola più fine e setosa, un colore otticamente più bianco, migliori proprietà di manipolazione dell’impasto e un volume di pane maggiore.
  • La lipasi appartiene alla famiglia delle idrolasi che agiscono sui legami degli esteri dell’acido carbossilico.
  • Un gran numero di microrganismi sono in grado di utilizzare oli e grassi naturali come fonte di carbonio per la loro crescita.
  • Gli enzimi responsabili della scomposizione di oli e grassi prima che vengano digeriti dai microrganismi sono le lipasi extracellulari, che catalizzano l’idrolisi degli acidi grassi liberi, dei digliceridi parziali e dei gliceroli. trịgliceridi tö acidi grassi liberi, digliceridi parziali e gliceroli.
  • Le lipasi catalizzano esterificazione, acidolisi, alcalolisi, aminolisi oltre all’attività idrolitica sui trigliceridi.
  • Ha una bassa specificità di substrato, cioè la capacità di idrolizzare grassi di diversa composizione; la capacità di resistere a condizioni di lavaggio relativamente difficili (pH 10-11, 30-60°C); e la capacità di resistere a tensioattivi ed enzimi dannosi, ad esempio alchilbenzensolfonati lineari (LAS) e proteasi.
  • Negli eucarioti, le lipasi sono coinvolte in vari stadi del metabolismo dei lipidi, inclusi la digestione, l’assorbimento, la ricostituzione e il metabolismo delle lipoproteine.
  • Nelle piante si trovano nei tessuti di riserva energetica di tutte le formulazioni detergenti.
  • Le lipasi che sono state studiate mostrano una profonda stabilità intorno a pH 6,0 – 7,5

 

Torna su